Cerca
Filters
Close

Rullo o pennello? Quali attrezzi scegliere per pitturare casa?

Come scegliere gli attrezzi giusti per pitturare

Per la riuscita di un buon lavoro di pittura la scelta e l’utilizzo degli strumenti è un passaggio molto importante. Un famoso spot di fine anni settanta recitava “Non un pennello grande… ma un grande pennello!”, in quest’articolo troverai delle indicazioni per orientarti nell’ampia selezione di attrezzature e accessori del nostro shop online e capire al volo cosa ti serve per pitturare casa.

Rulli, pennelli e attrezzi per pitturare

 

  • Rullo o pennello? Il rullo generalmente è indicato per grandi superfici oppure per aree difficili da raggiungere. Si pensi ai soffitti oppure agli interstizi facilmente trattabili dai rulli ultrasottili. Il pennello invece viene utilizzato per superfici ridotte (bordi, battiscopa, mobili) e lavori per cui va fatto un lavoro di precisione.

-         Rullo: il suo utilizzo è possibile anche da chi non ha ancora maturato grandi abilità manuali per cui se sei un neofita del faidate il rullo potrebbe salvare il tuo lavoro!

In base al supporto da trattare scegli la lunghezza del pelo: corto per superfici lisce come legno, cartongesso, ferro..., lungo (classici rulli di montone a pelo lungo e di lana) per superfici ruvide come intonaci tradizionali, malte, etc.

Per quanto riguarda la fibra del pelo, la valutazione varia in base al tipo di vernice: per una pittura ad acqua le fibre sintetiche attaccano meglio mentre per una ad olio meglio fibre naturali o mescolate. Per i soffitti non dimenticare di scegliere manicotti anti goccia e di munirti dell’allungatore. Per la propria salute sempre impugnature ergonomiche.

 

-          Pennello: non c’è niente di più sgradevole che vedere dei peli attaccati sul supporto! Per la loro elasticità e durata i peli in setole naturali superano in qualità quelli sintetici. Tuttavia se usi pitture acriliche i peli sintetici sono migliori. Quanto al manico, che sia di legno o in plastica, occorre sapere che un manico lungo è più confortevole all’uso. Esistono molte forme diverse e la scelta dipende dalla superficie da trattare innanzitutto. I pennelli piatti e rettangolari (plafoncini e plafoniere) permettono di stendere più pittura, i rotondi per aree specifiche come angoli, finestre e modanature, i pennelli per finitura a peli fini per risultati di precisione impeccabili.

 pitturare casa

 

  • Come proteggere pavimento e mobili? Ricordarsi di proteggere pavimenti e tutte le parti che non devono essere pitturate con teli adatti allo scopo: valutare sempre resistenza all’acqua e proprietà antiscivolo. Per i dettagli il nastro adesivo è sempre il miglior alleato: permette infatti con precisione di coprire placche elettriche, battiscopa e tutto ciò che si vuole preservare.

 

  • Non sprechiamo la pittura! Per evitare eccessi di prodotto che - oltre a creare imperfezioni - costano caro, è importante munirsi di vaschetta (o secchio) e rete rigida da applicare sul contenitore per strizzare pennelli e rulli prima di iniziare posarli sulla superficie da dipingere.

 

  • Effetti particolari? Per creare degli effetti diversi ci sono spugne, tamponi professionali e altri accessori per dar spazio alla creatività. Per linee perfette senza nastro adesivo dai un’occhiata a Wall Profile della Bulova http://bit.ly/lineeperfette

 

I nostri esperti sono a disposizione per qualsiasi consiglio non esitare a contattarci.

Lascia un commento
Archivio blog